Santa Lucia

Oggi, 13 dicembre, è Santa Lucia, venerata come protettrice della vista poiché si narra che le furono strappati gli occhi o addirittura che lei stessa se li fosse strappati per non cedere alle lusinghe del peccato. Il suo nome, Lucia, ricorda il termine latino “lux”, che starebbe a significare “nata con la luce”, evocando l’episodio dell’accecamento. Percepita anche come patrona della luce che vediamo (non a caso la sua festa è stata collocata nei giorni immediatamente precedenti il solstizio d’inverno, quando la luce del giorno è più ridotta. almeno in Europa), ebbe una vita breve ma intensamente vissuta. Nacque a Siracusa, intorno al 283. Pare che il documento più antico riguardante la Santa sia un’iscrizione del V secolo, dove è riportato che una donna chiamata Euskia, sia morta il giorno della sua patrona Lucia.

Nella nostra provincia sul fianco del M. Nerone sopra Cardella è ubicata la grotta detta di S. Lucia, in parte chiusa all'imboccatura da un muro e formatasi in una piega ad angolo acuto degli strati di Scaglia Rossa. In fondo, su un altro muro che delimita un secondo vano più piccolo, è posto un affresco con S. Lucia. Una leggenda vuole che due pastorelli, colpevoli di aver rovinato gli occhi della santa nell'affresco, caddero poi nel dirupo sottostante.
Per commemorare questa giornata l'Agriturismo Slowcanda, situato a Piobbico poco distante dalla grotta, ha preparato dei deliziosi biscotti di Santa Lucia che saremo lieti di offrire a chi ci verrà a trovare in questa giornata.
 
Buon Santa Lucia!